lunedì 23 novembre 2015

E' arrivata la legge dei grandi numeri...

Campionato – 13^
Fiorentina-Empoli = 2 - 2
GOAL: Livaja, Buchel, Kalinic, Kalinic
Primo tempo:
Al rientro dalla pausa Pauuuulo decide di ri-partire con il turnover piazzando un centrocampo ed un attacco dove Mariooo II, Rebicce, Ciuffino e Baba hanno la grande occasione per dimostrare di essere all’altezza dei titolari. In realtà il primo tempo è praticamente al 100% dei cugini di campagna che da “schiavi di Firenze” (cit) si prendono una grande rivincita. Padroni del campo in lungo ed in largo mentre noi “non riusciamo ad uscire dalla nostra metà campo” (cit). Mai vista così in difficoltà la Viola di Pauuulo che imbarca prima un gol in fuorigioco di Livaja poi il jolly della vita di tal Buchel che “stranamente” con noi si scopre bomber e per finire rischiamo un rigore apparso evidente su Saponara. Nel mezzo diverse occasioni sprecate e un centrocampo viola che non copre e non riparte. A metà tempo siamo 0-2 e forse ci va anche bene.
Secondo tempo:
Nella ripresa vorremmo rivedere rimonte epiche e qualcuno ci prova anche con la scommessa all’epoca mancata, ma il dubbio è “difficile rimontare senza tirare in porta” (cit) visto che nel primo tempo non si è visto un tiro viola che fosse uno e non per colpa comunque del sole e delle simpatiche tettoine della Maratona (vedi foto). Ma come invocato da tutti “ma che si potranno fare cinque cambi?” (cit) Pauuuuuulo mette mano alla squadra e per fortuna per dare una svolta al match di cambi ne “bastano” due. Berna che dà la svolta di gioco e Kaliniccio per finalizzare. Impressionante la media realizzativa del centravanti che da bomber di razza non si fa pregare per riportare il match in parità: 2-2. L’Empoli però non è morto e ci mette in difficoltà continuando a giocare ma il match ball ce l’abbiamo ancora noi con, indovina un po?, lo stesso Kaliniccio e con VecinoVecino che impegna il portiere “codice fiscale” (cit) avversario. Finisce in parità, per la prima volta quest’anno.
Kommento:
Come spesso accade nella storia Viola la sosta nazionale ci è particolarmente indigesta e così noi ricominciamo il nostro campionato con un tempo di ritardo, un po’ come il mio nell’entrare allo stadio per cause di anpasmaggiore. Già dall’inizio, la formazione sembrava eccessivamente dopata di turnover e come in altre occasioni speravo e speravamo di sbagliare, alla fine è emerso che un tridente Rebicce/Ciuffino/Baba con Marioooo II ad impostare non ce lo possiamo permettere. Mi immagino che abbiamo pensato la stessa cosa Pauuuulo che tra primo e secondo tempo “IMPRECA E TIRA FUORI” i due meno positivi e così facendo, e magari strigliando in portoghese “le belle statuine” del primo tempo (cit). Nella ripresa torna, quasi, la Viola del presosta. Aggressiva, capace di dominare il campo e rendersi pericolosa in attacco. Credo sia emerso lampante che senza quel “cazzo di centravanti” (cit) non possiamo giocare o perlomeno non possiamo abbinare il suo turnover a quello di quasi tutta la squadra. Il pareggio alla fine ci sta e lascia l’amaro in bocca che il primo “X” “sia arrivato nel derby casalingo piuttosto che contro una grande” (cit) provocando anche la perdita del primo posto ma con il dolce di una bella dimostrazione di grinta e carattere nella ripresa per recuperare un match che sembrava segnato. Giovedì e lunedì prossimo ci diranno ancora di più di che pasta siamo fatti e se prevarrà lo spirito (e la squadra) del secondo tempo, potrebbe essere una pasta dolce…. Testa Alta Fiorentina….
FORZA VIOLA....SEMPRE....
"TAKKO AI' GIRO" - Spazio tecnico BollinsGestito
"....i tempi son maturi per doppietta baba e gol di pepito insieme al pareggio….e poi c’è ciuffino INSOPPORTABILE…..LDGN…”
LE PAGELLE
 

Tatarusanu
5,5
Non sembra irreprensibile sul secondo gol, un buon intervento nella ripresa, molti brividi nella gestione palla coi piedi
Tomovic
5
Non tiene né posizione né avversari
Gonzalo
6
Tiene su la baracca difensiva con mestiere anche senza brillare troppo
Astori
5,5
Sbavature e rigore ingenuo, anche se non dato
Rebic
4
Spaesato e mai in partita, palesemente non in grado di reggere una partita del genere
Vecino
6
Primo tempo da dimenticare, cresce nella ripresa e sfiora il gol del sorpasso
Mario Suarez
4,5
Non pervenuto se non per due falli in trenta secondi che gli fanno prendere il giallo
Alonso
6,5
Primo tempo grigio, secondo con marce alte inserite ed un assist molto prezioso
Mati Fernandez
5
Titi e titò si conferma per quel che è
Borja Valero
6,5
Tra i meno negativi nel primo tempo, cresce nel secondo quando torna nel suo ruolo
Babacar
5,5
Assist per Kalinic e basta in una domenica che doveva essere la “sua”
Kalinic
8
Impressionante la sua incidenza, quattro palloni toccati 2 gol 1 quasi rigore 1 traversa
Bernardeschi
7,5
Quello che fa cambiare il verso alla partita, altro passo, altra grinta, altro giocatore
G. Rossi
Sv
Non giudicabile
Paulo Sousa
5,5
Regala un tempo all’Empoli ponendo rimedio solo nel secondo tempo,  in ritardo
MIGLIOREPEGGIORE:
MIGLIORE
Kalinic
Peggiore
Rebic

1 commento:

  1. Da wa:
    Ahahahh mi spezza il nome Titì e Totò!!!
    Roby

    RispondiElimina